Bromelina - Ananas Sativus - Fitoprostata.net

Fitoprostata








servizio completamente gratuito
Vai ai contenuti
I fitoterapici per la prostata

La denominazione botanica: Ananas sativus, A. comosus, Bromelia ananas; Ananassa sativa L. comprende una pianta erbacea originaria  dell’america centrale  che produce un unico frutto centrale. L’Ananas.
L’ananas appartiene alla famiglia delle bromeliacee , perché la pianta contiene un gruppo di sostanze note con il nome di Bromelina. Con questo termine si intendono  due enzimi proteolitici (cioe  proteine in grado di degradare altre proteine in aminoacidi) localizzati ripettivamente nel frutto e nel gambo . La bromelina del gambo, essendo molto concentrata  e di più facile estrazione , e quella utilizzata  oggi in campo industriale farmaceutico.


Funzioni


Il suo utilizzo principale è come antinfiammatorio risultando  particolarmente efficace nel:

  • Trattamento degli stati infiammatori dei tessuti molli associati a trauma


  • Nelle infiammazioni localizzate specialmente in presenza di edema (come le prostatiti)


  • Nelle reazioni tissutali postoperatorie.


Nell'uso come antiinfiammatorio, si utilizza in dose da 40 U.I. da due a sei volte al giorno, sebbene sia stata sperimentata a dosaggi ampiamente superiori senza effetti collaterali degni di nota, salvo lievi disturbi gastrointestinali e rare reazioni di ipersensibilità.
La sicurezza dell'impiego della bromelina rispetto ad altri farmaci antiinfiammatori deriva dalla differenza nel suo meccanismo di azione: infatti, laddove i classici FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) inibiscono la cicloossigenasi, bloccando la sintesi di prostaglandine, la Bromelina "dirotta tale sintesi, incrementando la produzione di prostaglandine ad attività antiinfiammatoria a discapito di quelle ad attività pro-infiammatoria evitando in tal modo il danno gastrointestinale tipico dei FANS.
Tale differenza nel meccanismo d'azione spiega la sinergia che essa può avere con i FANS, ottenendo così un potenziamento degli effetti antiinfiammatori.
Ha inoltre un'azione antitrombotica, un'attività ipotensiva e la capacità di solubilizzare le placche aterosclerotiche.
È nota la sua capacità sinergica nelle terapie antibiotica ed antitumorale.
Per uso topico si sfrutta l'azione cheratolitica e di "pulizia" dei lembi di pelle morta in prossimità di ulcere ed ustioni (In Italia, non esistono in commercio farmaci a base di bromelina per uso topico).
Un utilizzo collaterale della Bromelina sfrutta la sua proprietà antidiarroica, tramite inattivazione (temporanea) dei recettori intestinali delle tossine batteriche
Viene inoltre utilizzata nelle dispepsie, spesso in associazione con estratti pancreatici.

Tabella riassuntiva del prodotto


  • Proprietà antinfiammatoria

  • Proprietà antitrombotica

  • Ipotensiva

  • Antidiarroica





Torna ai contenuti